Tag: donna

Come dicevamo, “Non una di meno” è un movimento femminista inclusivo, aperto a qualsiasi tipologia di genere e orientamento sessuale al fine di poter accogliere e dar risonanza a tutte le minoranze. “Non una di meno” ama definirsi un insieme variegato di forme e di vita, una globalità entro la quale potersi raccontare e porsi domande in merito alle diversità che caratterizzano le società di oggi....   leggi tutto

Quando è stata votata la legge 194, ciò che la società era impegnata a tutelare era la vita di una persona non in potenza, ma già in atto, nata e viva: si voleva tutelare la donna e la salute del suo corpo. Con il voto del 1978, gli elettori italiani postularono un diritto fondamentale: il diritto di ogni individuo, nello specifico di ogni donna, all’autodeterminazione circa la propria salute e il proprio corpo. Spesso questo diritto è messo in discussione, forse perché ci si dimentica di cosa possa significare per una donna il percorso che la porta ad abortire, ci si dimentica di ascoltare le donne....   leggi tutto

Qualche mese fa ha fatto scalpore l’esperimento di un gruppo di persone sul The Sun, un giornale sportivo inglese conosciuto per la sua “pagina tre”, che immancabilmente mostrava immagini di donne svestite. Proprio per questo motivo è nata l’idea dell’esperimento in questione: raccolte per sei mesi le pubblicazioni del giornale, hanno realizzato un collage con tutte le immagini di persone, dividendo quelle in cui comparivano uomini da quelle con figure femminili. Il risultato è un quadro con un evidente squilibrio nella rappresentazione dei due sessi: se gli uomini sono sempre raffigurati in atti sportivi, vestiti e mai in posa, le donne sono invece palesemente fotografate per essere messe in mostra, e non importa che dimostrino qualche qualità sportiva o intellettuale, ma solo un bell’aspetto....   leggi tutto

Spesso ci dimentichiamo quanto le strutture sociali e culturali possano influenzare il nostro agire quotidiano, ed entrare senza grandi impedimenti nella nostra sfera intima e privata. Così come nel sesso, così come nella masturbazione, pratiche peculiari comunemente attribuite a un pubblico maschile. Perché? Proviamo a capirlo assieme a Valentine aka Fluida Wolf, militante femminista, nata in Inghilterra ma cresciuta a Torino, che ogni giorno non manca mai di interpretare la realtà circostante attraverso la lettura di genere, decodificata per noi grazie al suo attivismo e al workshop sull’eiaculazione femminile....   leggi tutto

Intraprendere un viaggio in un continente lontano è un sogno di molte donne, ma non tutte riescono a realizzarlo. Al di là delle problematiche relative alla disponibilità di tempo e denaro, spesso l’ostacolo maggiore è la paura di mettersi in viaggio da sole, soprattutto in quelle regioni del mondo che non trasmettono un senso di sicurezza.
L’America Latina comprende al suo interno innumerevoli stati caratterizzati da realtà differenti e da un immaginario occidentale dissimile. Son passati tre anni da quando Paola ha deciso di intraprendere un viaggio in Sudamerica. Tempo e soldi non erano un problema: l’aver risparmiato negli anni in previsione di un viaggio, divenne finalmente utile quando a inizio estate l’azienda dove lavorava chiuse. A settembre Paola si trovava quindi su un volo diretto in Perù; sarebbe tornata a casa nel Gennaio dell’anno successivo, dopo aver attraversato Bolivia ed Ecuador....   leggi tutto

Mentre il Bergamo Film Meeting, da sempre attento a celebrare (anche) il cinema al femminile, omaggia in questi giorni Anna Karina, in tanti festival le artiste trovano la loro massima celebrazione nel ruolo di attrici, mentre meno riconosciute sono le donne che si muovono dietro la macchina da presa o ad orchestrare, in qualità di produttrici, opere messe in scena dai colleghi uomini....   leggi tutto

Il Red River, detto anche Red River del Nord, è un fiume che scorre per quasi 900 km tra aree rurali ed urbane del Nord America, concludendo il suo corso nel lago di Winnipeg, a nord dell’’omonima cittadina canadese del Manitoba. Un corso d’acqua famoso anche per un’altra, più inquietante ragione: il numero di donne e ragazze aborigene ritrovatevi morte o in fin di vita negli ultimi trent’anni....   leggi tutto

“WE-Women for Expo è un network di donne di tutto il mondo che si esprimono e agiscono insieme sui temi del nutrimento e della sostenibilità e lo fanno mettendo per la prima volta al centro di un’esposizione universale la cultura femminile”(dal sito ufficiale). Il progetto si presenta come l’occasione per le donne di raggiungere la massima visibilità possibile sfruttando la manifestazione, diventandone le protagoniste assolute. Sulla carta sembra davvero un’ottima opportunità, ma a prima vista alcuni elementi lasciano perplessi; per esempio il video ufficiale di presentazione:...   leggi tutto

Copyright ©2014 Pequod - Admin
Registrazione presso il Tribunale di Bergamo n. 2 del 8-03-2016
Made by Progetti Astratti