IOCONME dipinto Martina Giavazzi 8

IOCONME. Storia di una quarantena dipinta

Testo e dipinti di Martina Giavazzi.

Tutti i diritti sono riservati.

 

Eccomi qui dopo molte settimane di isolamento totale. Vivo da sola, e nonostante sia una selvatica di natura, questo distacco totale dal mondo e dalla comunità comincia inevitabilmente a pesare.

Avrei potuto approfittare di questo tempo per pulire casa, sistemare gli armadi, cucinare e molto altro ancora…

In realtà niente di tutto ciò è avvenuto. La mia indole mi spinge inevitabilmente a tirar fuori la vera me, la stessa di sempre. L’isolamento non fa che amplificare il mio essere: mi riscopro. E riscoprendomi ritrovo le peculiarità del mio carattere amplificate da questa inattività obbligata.

IOCONME Martina Giavazzi n.1
2
3
IOCONME Martina Giavazzi n.4
IOCONME Martina Giavazzi n.5
IOCONME Martina Giavazzi n.6

Sono una ragazza pigra, malinconica e introspettiva. La profondità è il mio rifugio.

Tra letto, divano, musica, film e pensieri l’unico risultato concreto prodotto in questi giorni sono i miei disegni. Sono una sorta di diario di bordo da sempre, e spero per sempre.

Ogni disegno è un’emozione che segna un istante. Fatti di getto. Pennellate veloci ricche della mia emotività.

Mi chiamo Martina Giavazzi.

Vivo a Bergamo. Via Quarenghi. Classe 1989.

Ho deciso ormai da tempo (almeno 4 anni) di intitolare ogni mio disegno IOCONME.

Questo per esprimere la mia aspirazione, cioè disegnare per me stessa, mostrando chi sono. Per raccontare che la destinazione finale sono io.

IOCONME Martina Giavazzi n.8
IOCONME Martina Giavazzi n.9
IOCONME Martina Giavazzi n.10
IOCONME Martina Giavazzi n.11
IOCONME Martina Giavazzi n.12
IOCONME Martina Giavazzi n.13

 

Un modo per capirmi meglio.

Riguardando i lavori posso facilmente ricordare il periodo e le emozioni che provavo in quel preciso momento. Cambia il tratto cambia la tecnica senza che neanche me ne accorga proprio in base a quello che la vita mi riserva.

Ci butto dentro tutto. Tutto quello che vivo. In questo periodo di quarantena ho collezionato in circa quattro settimane più di 50 lavori. Di seguito, potete trovare i miei lavori in ordine cronologico. Partono dal 9 marzo, inizio del mio autoisolamento.

IOCONME Martina Giavazzi n.14
IOCONME Martina Giavazzi n.15
IOCONME Martina Giavazzi n.16
IOCONME Martina Giavazzi n.17
IOCONME Martina Giavazzi n.18
19

 

Mi sono dedicata a volti femminili che sono la mia grande passione da sempre.

Per i miei lavori uso supporti semplici, a volte di recupero, data anche la scarsa possibilità economica (ho molte idee nella testa spesso però difficili da realizzare). I principali sono carta ruvida di piccolo formato o tavole di compensato utilizzando acquarello, china, pastelli, pastelli a olio, acrilici, bic nera, pennarello indelebile nero.

IOCONME Martina Giavazzi n.20
IOCONME Martina Giavazzi n.21
IOCONME Martina Giavazzi n.22
IOCONME Martina Giavazzi n.23
IOCONME Martina Giavazzi n.25
IOCONME Martina Giavazzi n.26
IOCONME Martina Giavazzi n.27
IOCONME Martina Giavazzi n.28
IOCONME Martina Giavazzi n.29
30

 

Su Instagram mi trovate come @martina.giazz

 

ATTENZIONE: La redazione di Pequod Rivista si mette a disposizione di chi vuole raccontare la propria quarantena creativa: inviate la vostra proposta a info.pequodrivista@gmail.com

creatività, pandemia, autocertificazione, dipingere, COVID-19, Quarantena, donne, Bergamo, Italia, introspezione

Reg. Tribunale di Bergamo n. 2 del 8-03-2016
©2013 Pequod - privacy policy - admin - by Progetti Astratti