Film sotto l’albero


Articolo di Jessica Pompili e Ludovico Lanzo

Le feste natalizie sono arrivate e cosa è meglio di un bel film di Natale per gustarle a pieno? I titoli a disposizione sono tantissimi, ma per i più indecisi noi di Pequod abbiamo stilato una lista di sei pellicole assolutamente da vedere…e altrettante assolutamente da evitare!

Buon Natale a tutti e buona visione!

 

Consigliati

Joyeux Noël (voto 10):

Scritto e diretto dal francese Christian Carion, il film è una delicata pellicola natalizia ispirata a fatti realmente accaduti durante la prima guerra mondiale, quando soldati francesi, scozzesi e tedeschi sospesero le operazioni la notte della Vigilia di Natale del 1914 per festeggiare insieme.

A Christmas Carol (voto 9):

Riadattamento in CGI e motion capture del classico di Charles Dickens Il Canto di Natale. Nel cast Jim Carrey, Colin Firth e Gary Oldman. Molto fedele all’originale, il film mostra come unica debolezza una grafica troppo sbilanciata a favore del 3D.

Nightmare before Christmas (voto 9):

Scordatevi le solite storie sul Natale, accantonate alberi e festoni e godetevi l’avventura di Jack Skeletron, la quale dal 1993, grazie al genio di Tim Burton e la regia di Henry Selick, è divenuta un cult senza tempo e soprattutto senza pari. Nonostante il pubblico sia ormai abituato a tecniche di animazione “evolute”, Nightmare Before Christmas rammenta sempre il fascino e l’eleganza della stop-motion, fotogramma dopo fotogramma, i personaggi vengono mossi dagli animatori, la cui cura per il dettaglio è assoluta. Un gioiello del cinema da vedere e rivedere.

Nightmare before Christmas

Natale in affitto (voto 8):

Divertente commedia interpretata da Ben Affleck e ispirata al film spagnolo Familia (al quale si ha preso spunto anche l’italiano Una famiglia perfetta con Sergio Castellitto). La storia è quella di un giovane e ricco manager che decide di affittare una famiglia per le feste di Natale.

Mamma, ho perso l’aereo (voto 8):

Indimenticabile e, a giudicare dalle programmazioni Tv natalizie, dovrei dire intramontabile è la commedia con incassi da capogiro diretta da Chris Columbus e interpretata da Macaulay Culkin (ai tempi d’oro).  La pellicola è divenuta, nel corso degli anni, un vero e proprio “rito celebrativo” che appassiona ancora oggi generazioni di spettatori, un livello eguagliato solo da Una poltrona per due. Le gag del giovane Kevin che deve vedersela con due loschi ladri, i grandissimi Joe Pesci e Daniel Stern, non passano mai e poi mai di moda. Vederlo per la prima volta è stata una gioia per me, quindi il film deve meritare almeno una sufficienza.

Il Grinch (voto 7):

Nessun Nonsochì, o un altro che non so, deve per forza sapere chi è il Grinch, che vive a Chinonsò. Come vedete pensare a questo film mi mette proprio di buon umore. Il buffo personaggio verde è ormai un idolo indiscusso durante le feste natalizie, un protagonista ben costruito e appassionante per via della sua diversità. Isolato, burbero ma geniale è il personaggio interpretato da Jim Carrey nel film di Ron Howard. Il Grinch, vincitore di un premio Oscar per il miglior trucco, riesce sempre a strapparti una risata e tenerti compagnia. Un classico per gli amanti della coperta di lana e della cioccolata calda.

Mamma ho perso l’aereo

 

 Sconsigliati

Lo Schiaccianoci 3D (voto 5):

Il regista Andrej Koncalovskij aveva una missione, rovinare la fiaba di Natale per eccellenza. Ci riesce nel 2010, portando sul grande schermo il più assurdo riadattamento del celebre racconto di Hoffmann. La favola è rivista alla luce di un nascente mondo tecnologico, costruita ad hoc per il 3D e inserita in una cornice che strizza malamente l’occhio al musical. A peggiorare il tutto il personaggio dello zio Drosselmeyer, inspiegabilmente divenuto il fisico Albert Einstein. Insomma un pessimo esperimento cinematografico che vi farà rimpiangere di non aver prenotato un posto al balletto!

Santa Clause (voto 4):

Era il lontanissimo 1994 quando Tim Allen indossava per la prima volta i panni del peggior Babbo Natale di sempre nel film Santa Clause. Non contento del danno causato, tornò a impersonarlo altre due volte in Che fine ha fatto Santa Clause? e Santa Clause è nei guai. Quando si dice l’ostinazione!

Natale in Africa (voto 4- ):

Inserire un cine-panettone tra i film di Natale che sconsiglio sarebbe un po’ come sparare sulla Croce Rossa, ma è un bene sapere che un film, nel bene o nel male, può lasciarti un segno e a volte, come in questo caso, può fare alzare la tua autostima. Per vederlo finire bisogna avere una gran forza d’animo ma, come sappiamo, ciò che non ci uccide ci fortifica. Vi risparmio i dettagli sulla trama, basta solo prendere il film dell’anno precedente, ambientarlo in Africa e pensare a Belén. Nel caso in cui tra i lettori di questa classifica ci fosse un aspirante regista, amico mio ricordati che ci sarà sempre e dico sempre un film che ha fatto più schifo del tuo, in bocca al lupo.

Santa Clause

Elf (voto 3):

Se non odiate gli elfi, con questo film imparerete a odiarli. La storia è quella di Buddy, insopportabile abitante del Polo Nord che scopre all’improvviso di non essere un vero elfo, ma un essere umano. Parte così la ricerca delle sue origini. Un atroce Will Ferrell, salva qualcosa Zooey Deschanel.

Una promessa è una promessa (voto 3):

Domanda: si può fare un film con Schwarzenegger senza inserire morti ovunque o esplosioni apocalittiche? La risposta è si, ma ditemene uno senza pensarci per più di dieci secondi. Sarò sincero, io ci ho pensato a lungo, finché non mi è venuto in mente Una promessa è una promessa, un film che, scusate ma è doveroso dirlo, non promette niente di buono neanche dal titolo (italiano si intende). Insomma c’è un tizio muscoloso (tirate a indovinare) che vuole recuperare il suo rapporto col figlio fino a quando non ci riesce, fine. Dimenticavo, il protagonista compra un giocattolo. Il film ci spiega che…che… insomma ci spiega qualcosa e se riuscite a capirlo commentate qui sotto vi prego, io passerò il resto delle vacanze a pensarci. Nel frattempo Happy Christmas!

Conciati per le feste (voto 2):

Due padri suonatissimi decidono di farsi la guerra per dimostrare al vicinato di avere gli addobbi natalizi migliori. Gag banali a raffica e noia assicurata per andare sempre sul sicuro!

Elf

Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©2014 Pequod - Admin
Registrazione presso il Tribunale di Bergamo n. 2 del 8-03-2016
Made by Progetti Astratti