SOLO e il futuro dei pagamenti


L’ultima rapporto di Bankitalia rivela che la forma di pagamento più diffusa in Italia sono i contanti. Siamo sicuri che sarà sempre così? Pequod oggi vi porta alla scoperta di SOLO, un modo innovativo di gestire i pagamenti, che potrebbe anche sostituire il sistema del denaro cartaceo.

Che cos’è SOLO?

SOLO è un POS virtuale che consente a qualsiasi merchant (professionista o impresa) di accettare pagamenti con carte di credito e di debito senza dover strisciare la carta in un supporto fisico. Il merchant condivide un link web al proprio profilo pubblico e verificato con i clienti, che possono pagare comodamente da qualsiasi dispositivo: uno smartphone, un tablet o un computer. I vantaggi? Nessun hardware da utilizzare, nessun costo fisso e nessun canone mensile per il merchant. Nessun’applicazione da scaricare e nessuna registrazione per il cliente.

SOLO ha l’ambizione di rendere più accessibile i pagamenti card not present (quelli dove non è necessario strisciare la carta di credito in un dispositivo fisico). Il team che lavora al progetto ci ha anche rivelato che sta chiudendo la beta privata e sono in procinto di attivare il servizio per i primi merchant italiani.

L’idea quindi è stata già sviluppata e anche premiata: SOLO ha già vinto la prima edizione a Milano e la Gran Finale Nazionale di Roma di InnovAction Lab 2014.

SOLO nasce dall’idea di Orlando Merone, primo founder del progetto presentato in occasione di InnovAction Lab 2014, con l’intento di abbattere le barriere per l’adozione dei POS da parte di esercenti e commercianti che vedono nella burocrazia e nella strumentazione degli ostacoli che limitano l’accettazione dei pagamenti con carta.

 

immagine 1

 

Il Team di SOLO è supportato nello sviluppo strategico e tecnologico da Digital Magics, cofondatore della startup innovativa. Orlando Merone, Leonardo Grasso, Leonardo di Donato, Antonino Visalli e Lorenzo Fontana condividono l’esperienza del Digital Magics LAB, mentre con Edoardo Raimondi, CEO di SOLO, condividono un’amicizia consolidata da anni. Francesco Arnone e Roberto Ungaro si sono uniti al team durante il percorso di InnovAction Lab.

Il team è adeguato alla sfida: tutte le competenze necessarie allo sviluppo della piattaforma tecnologica, dal design allo sviluppo del codice, dall’architettura all’analisi dei dati, sono interne al team di SOLO. Senza dimenticare le competenze commerciali, legali e di business.

Abbiamo anche chiesto a Leonardo Di Donato, uno dei fondatori, cosa ne pensa dell’ambiente delle startup in Italia: «Prolifera di moltissime idee, proposte e opportunità. Questo fermento è dovuto alla congiuntura che si è creata tra un mercato del lavoro tradizionale vecchio e saturato e la tendenza degli Italiani alla creatività e all’impresa di piccole-medie dimensioni. Tuttavia, l’approccio a questa nuova economia è ancora approssimativo, nonché poco internazionale: spesso infatti si dimentica che solo attraverso una reale innovazione, che presuppone un investimento economico serio, si può raggiungere un successo stabile, sostenibile e duraturo. Purtroppo è frequente incontrare molte persone convinte che si possano raggiungere risultati eccellenti senza investire in risorse e persone altrettanto eccellenti. La mia esperienza personale mi ha invece insegnato che ciò che conta è l’idea, ma ciò che realmente fa la differenza è l’esecuzione di tale idea».

Per Leonardo i fattori limitanti sopracitati fanno sì che buona parte delle startup italiane facciano fatica o peggio muoiano dopo breve: «A causa della mancanza di una visione giusta, forte e condivisa nel team».

I ragazzi di SOLO stanno dimostrando sul campo il loro valore e hanno fatto in breve tempo passi da gigante, a dimostrazione che il loro team ha questa unità di scopi e di intenti che li potrà trascinare verso il successo, che non tarderà ad arrivare.


Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©2014 Pequod - Admin
Registrazione presso il Tribunale di Bergamo n. 2 del 8-03-2016
Made by Progetti Astratti